Ecco come ti “fregano” i bookmakers!

Una delle principali raccomandazioni che troverai in qualsiasi sito che parla di scommesse è “apri più conti di gioco!”.

Questa affermazione può sembrare un modo per spingerti a buttare soldi, ma in realtà è tutto il contrario, per una serie di motivi che illustrerò di seguito.

I bookmakers online contano molto sulla fidelizzazione dell’utente meno esperto o che giochi tanto per divertirsi e senza conoscere i fondamentali del gioco online, e che per pigrizia o perché il sito è accattivante rimane costantemente sullo stesso sito per effettuare qualsiasi tipo di giocata.

Questo è il modo principale in cui i bookmakers “fregano” l’utente, spesso garantendo vincite sottoquotate, quotando bene soltanto alcuni eventi in modo da guadagnare su altri oppure ancora aumentando l’aggio in determinati periodi (per la spiegazione dell’aggio ti rimanda all’articolo apposito).

L’unico modo per sconfiggerli almeno sul terreno della convenienza è quello di aprire più conti di gioco, come vedremo nei punti seguenti.

GRATUITA’

La premessa necessaria è che qualsiasi conto di gioco presso i siti di scommesse online non prevede costi di apertura, perciò l’unico impegno richiesto è spendere 5-6 minuti nel compilare i form di iscrizione.

PIU’ CONTI, PIU’ BONUS

La prima e più ovvia motivazione è quella che aprendo più conti di gioco è possibile usufruire di numerosi bonus di benvenuto. Ciascun sito di scommesse online infatti offre una cifra fissa o variabile in base al primo deposito effettuato a titolo di bonus. Ad esempio, nel momento in cui scrivo Betclic offe il 100% del primo deposito fino a 50 euro (es: depositando 50 euro se ne ricevono altri 50), mentre William Hill arriva a 100 euro e Paddy Power addirittura offre il 200% del primo deposito fino a 30 euro (quindi versando 30 euro se ne ricevono 60 di bonus).

Ho scritto nel momento in cui scrivo in quanto le offerte variano periodicamente, e uno scommettitore attento deve sceglierle in base alla convenienza.

Un trucco molto semplice per guadagnare è fare il versamento, aspettare l’accredito del bonus e poi puntare tutto su una quota molto bassa che sia il più possibile scontata e senza rischi. Fatto ciò, in caso di vincita prelevare tutto il credito (il bonus per essere prelevabile deve essere giocato almeno una volta) e con i soldi vinti aprire un nuovo conto con un nuovo bonus, e così via.

Non è scontato che funzioni sempre, in quanto non si ha la garanzia del 100% di successo sulla quota che scegliamo, ma giocando sempre le superfavorite quasi sempre andrà bene e il guadagno è quasi assicurato.

Esempio pratico: verso 30 euro su Paddy Power che me ne accredita altri 60 come bonus benvenuto. Ora che ho 90 euro, punto tutto su una partita scontata (facciamo un esempio: Juventus Verona 1 quotato 1,20). In caso di vincita avrò 90×1,20=108 euro subito prelevabili. Se va male avrò perso i miei 30 euro iniziali, ma le probabilità di evento infausto sono davvero scarse, specie se pensiamo di utilizzare questo metodo su una grande quantità di siti.

Un ulteriore vantaggio sta nel fatto che se lasciate trascorrere diverso tempo senza puntate o versamenti, molti siti vi inviano via email delle nuove promozioni e dei nuovi bonus, sfruttabili sempre secondo lo stesso principio (BWIN manda addirittura delle lettere a casa con dei codici bonus di importo variabile).

LE QUOTE

Il motivo principale per cui avere più conti è però legato alle quote offerte da ciascun bookmaker.

Partiamo dal presupposto che le società di scommesse sanno che la maggior parte degli utenti è abitudinaria, e che una volta aperto un conto gioco utilizzerà quasi sempre solo quello per effettuare le sue puntate. Di conseguenza, ci saranno dei periodi in cui alzeranno le quote delle favorite (magari in occasione di campagne pubblicitarie in cui devono far vedere che hanno le migliori quote del mercato), e altri in cui le riabbasseranno per aumentare i loro guadagni.

Ci troveremo perciò in situazioni dove il nostro Juventus Verona 1 di prima sarà quotato 1.14 dal sito che utilizziamo ma sarà facile trovare su altro sito una quota di 1,20 o 1,25.

All’occhio poco attento sembrerà una variazione di poco conto, ma pensate di puntare 100 euro: nel primo caso vincerete 114 euro, nel secondo 120 e nel terzo 125. Tra il primo e il terzo caso c’è una distanza di 11 euro, ossia più del 10% dell’importo giocato, un’enormità se lo pensate come giocata in multipla o addirittura nel lungo periodo, dove in una media di 20-30 giocate potreste vincere la metà di quanto vincereste su un altro sito (a parità di risultati).

Facciamo un esempio concreto analizzando una giornata di serie a su tre siti di scommesse online: Paddy Power, Bwin e Snai.

 

snai paddybwin

Immaginiamo di voler giocare 10 euro sulla seguente multipla:

Lazio Palermo 1
Empoli Chievo x
Verona Roma 2

Seguendo le immagini, avremo le seguenti quote finali:

Paddy Power: 10 euro x (1,65×3,2×1,82) = 9,6. Potenziale vincita: 96 euro.

BWIN: 10 euro x (1,70×1,83×3,30) = 10,2. Potenziale vincita: 102 euro.

SNAI: 10 euro x (1,67×3,15×1,75) = 9,2. Potenziale vincita: 92 euro.

È facile constatare la differenza nelle vincite, che diventa ancora più marcata in caso di puntata di importo superiore.

C’è da aggiungere che tra i tre siti dell’esempio, non è sempre vero che il migliore sia BWIN, e basta fare delle prove con diverse combinazioni di giocata per verificarlo con semplicità.

Avere più conti di gioco ci permette di verificare, per ciascuna giocata che intendiamo fare, quale piattaforma di scommesse online ci garantisce la migliore rendita in caso di successo.

Ricordiamoci anche che, come accennato prima, la convenienza di un sito va a periodi, perciò non c’è niente di più sbagliato che affidarsi ciecamente a un solo operatore!

Il modo migliore per gestire tutti questi conti è di avere una postepay o comunque una carta ricaricabile su cui far confluire immediatamente le vincite, lasciando tutti i conti a zero e ricaricando di volta in volta soltanto il conto su cui si intende giocare e solo per l’importo da scommettere. Questo per evitare di lasciare immobilizzati dei soldi in ciascun conto, cosa scomoda oltre che inutile.

VARIETA’ NELLE TIPOLOGIE DI GIOCATA

Un ulteriore punto a favore dell’aprire più conti di gioco è che nessun bookmaker offre tutte le tipologie di scommesse possibili al massimo della convenienza.

Al momento in cui scrivo, ad esempio, tra i nostri tre siti di esempio (Paddy Power, BWIN e SNAI), solo SNAI ha le combobet (le giocate in cui si può abbinare ad esempio il segno GOL con l’OVER o il segno 1X2 Con l’OVER o con il GOL, tipologia di giocata vantaggiosissima in quanto offre quote generalmente alte), mentre BWIN è conveniente  per le giocate sull’over 1,5 o 2,5 e Paddy Power ha le migliori quote sulla serie B.

Riassumendo, il giocatore che ama le scommesse ha di fronte due ostacoli principali che lo separano dalla vincita: il primo è ovviamente l’avverarsi del proprio pronostico, il secondo, molto più subdolo e difficile da individuare, è la certezza di avere il miglior rapporto tra i soldi investiti e la vincita potenziale.

Aprendo più conti di gioco si risolve il secondo problema, e la nostra unica preoccupazione sarà quella di verificare di volta in volta quale conto garantisce la vincita più alta per  la nostra giocata.

 

Salva